Saskia Charlotte Junker

pazzia negli aeroporto oppure le bugie della CIA

Gente pazza o un bichiere rotto
Scriviamo primavera 2019. Sono al aeroporto di Roma dopo che sono stata sputata della balena (della nave)... dai.. volo diretto di Miami-Roma, Roma-Venezia...
Quello x Venezia non intendo di prendere... Non ero andata per tornare.. ero andata per viaggiare.. non mi lascio forzare di nessuno... nemmeno di un altro lavoro rovinato da parte di gente senza coscienza...
Boh.. Decido a volo dove andare.. mi vengono in mente le organizzazioni chi si impegnano per i diritti umani e alcune amicizie che pensavo di avere fatto.
Il prox volo conveniente la mattina dopo... pero con business class che comprende anche i due grande baggagli
(non si crede quanta valigia si prepara per la grande aventura di vita crociera "qualcosa per inverno e qualcosa per estate", poi tutti i materiali di studi, e la trucca -boh- di quello non serve piu di preoccupammi ora.. caro ed inutile ma quanto si fa per il lavoro, dai.. era solo per il lavoro si puo stare... ed se voglio riesco ora anche di mettere rosetto, ombretto, cayal e colore per le sopracilie.. e altra roba tanti vanno matta per averlo o vederlo sulla faccia delle donne- boh.. possono mettere loro se vogliono, poi tutti quegli popsocks, medicine antigrip se torna il freddore,
asciugacapelli, worldadapter, camera indipendente di telefoni,libro vuota per impronti di incontri in viaggio, libro da leggere, computer.. tanta roba.... )..
Mi servirebbe ora solo la meta.. ma che cosa fare con l'altro... mi viene troppo tardi la idea di mandarlo via posta..
pero... la posta italiana... ne valga la pena di un altro capitolo...
Allora mi viene bene quel biglietto di businesclass.
Sopratutto anche perche la Lounge ne e inclusa e questo significa che il resto del giorno posso riposare li ed anche in presto mattina quando riapre finche il volo.
Di solito si puo solo usarla il giorno del volo. Pero l'ho fatto precondizione per comprare quel biglietto e ero fortunata con la persona chi me la venduta (se lo leggi un giorno.. grazie !!! ).
Viaggiare con la possibilita della busineslounge, una esperienza molto piacevole.
Qualcosine per mangiare, per bere, delle sedie commodo, wifi incluso, bagni puliti, e il grande parte degli altri viaggatori educati, cortese e rispettoso.
E questo nonostante di un po saltare fuori di questo gruppo piu o meno omogeno in confronto di me. Sopratutto dopo 11 ore di volo, dopo 1 giorno piena di shocezze e 2 notti non dormito bene...
Prima cosa da fare... trovare il bagno e fare un bel freshup... per sentirmi di nuovo un po civilizata.
Mi accomodo, mi lascio spiegare come funziona. Mi prendo qualcosina da mangiare, e qualcosina di bere.
Cambio 2, 3 parole col ragazzo dietro il banco chi serve le bevande...
Visto che saro la notte dentro il aeroporto, mi informo da lui se si puo stare tranquilla dentro aeroporto, o se si deve preoccupare..
Mi dice che non ci sono problemi, che c'e anche un bistro che e aperto 24/24 che ci sono abbastanza viaggiatori ed anche la sicurezza caso mai.
Poi fa una piccola pauza come starebbe pensando se lo dice pero sembra che vuole che io lo so e dice:
C'e solo una persona senzatetto che gira nel aeroporto. E un po pazza e parla con la gente. Pero non e pericolosa.
Io lo ingrazio per la info pensando... "che cazzo hanno di nuovo combinato... era ovvio che qualcuno aveva fatto giravoce con delle bugie in tempo di luce, seapendo dove il mio passaporto fosse registrata"...
Comunque il ragazzo non lo puo sapere.
Io torno alla mia sedia, con il mio cappucino e prendo un po delle piccole antipasti. Lavorero un po sul computer...
Passa un mezzoretta...
Il barista fa un giro per portare via degli bichieri e tazze vuote... poi vede la mia borsetta.. mi guarda bene e la sua faccia perde espressione, lo cadono i bichieri che aveva in mano..
Io lo dico "non fa niente.. puo succedere".. La sua faccia dopo un instante di nuovo complettamente sotto controllo..non dice niente...Pero bastava per riconoscere. Poi non lo vedo piu.
Lui aveva capito. Capito che una altra volta una persona era stata minacciata per qualcosa che non e vero.
Un mezzoretta dopo osservo che si siede gente su un tavolino circa 3 metri lontano di me. Ogni tanto guardano nella mia direzione.
Attirano la mia attenzione, ma non mi preoccupa.
Visto che non ho niente da fare ascolto un po a quello che dicono. Poco dopo il mio livello di attenzione fa un salto.
"lei e di ... ha mandato un foto di ...".
io rimango con stessa espressione in faccia, con stessa postura... credo che non sanno che l'ho sentito... non cambia niente nel loro comportamento.."
(...)

 
 

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Saskia Charlotte Junker.
Published on e-Stories.org on 07/14/2022.

 

The author

 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

Does this Poem/Story violate the law or the e-Stories.org submission rules?
Please let us know!

Author: Changes could be made in our members-area!

More from category"Historical" (Short Stories)

Other works from Saskia Charlotte Junker

Did you like it?
Please have a look at:

Horror intorno il lago di garda e autorita quale fa nulla. - Saskia Charlotte Junker (Horror)
Bad year 2021 - Rainer Tiemann (Historical)
Pushing It - William Vaudrain (General)