Karl Wiener

Pensieri

 

Se le persone non cercassero la loro salvezza in cielo

ma sulla terra, i loro occhi si encontrerebbero più spesso.

     *   

Se le persone rivolgono entrambi gli occhi verso l'interno,

la verruca sul proprio naso appare più grande della sofferenza degli altri.

*

La tua felicità sta nella felicità degli altri.

*

Il saggio pone fine alla lite, il più saggio l’evita.

*

É meglio tacere insieme che parlare da solo.

*

Spesso sono le cose semplici a rendere la vita difficile.

*

Non la fede, ma il dubbio sposta le montagne.

*

Alcune persone pensano di dover marciare in testa,

benché non conoscono la strada.

*

Il sapere inutile è meglio dell'ignoranza.

*

Non la fede, ma il dubbio sposta le montagne.

*

Alcune persone considerano la loro visione del mondo come la misura di tutte le cose

anche se hanno mai perso di vista la banderuola sulla torre della chiesa del loro villaggio.

*

Il giorno passa e nessuno lo riporta mai indietro.

Già domani sarà oggi ieri, quindi usa il giorno, perché tu da solo fai la tua felicità.

*

Tutti vogliono invecchiare,

nessuno vuole essere vecchio.

*

La memoria delle persone anziane si misura in decenni.

Pertanto dobbiamo essere indulgente,

quando a volte dimenticano le cose di tutti i giorni.

*

La persona forte resiste al potere,

si lascia rompere ma non piegare.

Le persone deboli s’inchinano

finché giacciono nella polvere.

*

Alle persone semplici non importa

se il mondo oltre i limiti delle loro conoscenza non si apre a loro.

Le persone sagge si sforzano di vincere i limiti della loro conoscenza.

*

Uomo con le tasche abbottonate,

nessuno fa niente per te.

Se vuoi essere baciato dalla fortuna

e vuoi prendere, dai.

*

Chi non si fida mai dei suoi vicini

vive la fine del suo tempo

da solo in triste solitudine.

*

Quello, che dubita sempre di se stesso,

non può contare su la fiducia degli altri.

*

Se volete raggiungere le stelle, guardate in alto

e non abbassate costantemente gli occhi.

*

Se la casa è in fiamme, non dovresti stare con gli incendiari.

Dai una mano a quello, che cerca di spegnere il fuoco.

*

Se lanci una pietra, e la pietra colpisce la testa di un uomo,

non devi dare la pietra la colpa della conseguenza.

*

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Karl Wiener.
Published on e-Stories.org on 12/03/2022.

 
 

The author

 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

More from this category "Thoughts" (Poems in italian)

Other works from Karl Wiener

Did you like it?
Please have a look at:


L´oracle de fleur - Karl Wiener (Love & Romance)
Poppies - Inge Offermann (Thoughts)
TELL ME, PLEASE TELL ME - Marlene Remen (Friendship)