Gabriele Zarotti

E...




 

All’inizio fu  Bang

e furono i morti

della guerra.

 

 

Poi venne la pace

e  fu ricostruzione.

 

Poi venne il Boom

e  fu  consumismo

e la gente vi attinse a piene mani

e riempì la pancia

e fu opulenza.

 

Poi i fiori fecero  figli

e quasi nessuno fra la gente li cagò

 

Poi  vennero  consumerismo,

sobrismo

e decrescita felice

e la gente manco se ne accorse

e continuò a riempir la pancia

e ragionar col culo.

 

Poi venne la Milano da Bere

e la gente mangiò e bevve fino a strafogarsi

e diventò obesa e mai satolla.

 

Poi venne la globalizzazione selvaggia

e con lei l’anarco-liberismo

e la società perse il lume della ragione.

 

Poi il secolo scollinò

e venne  il 2007

e  fu gran crisi

e la gente

che aveva già perso il lume della ragione

non imparò un cazzo 

e continuò a riempir la pancia

e strafogarsi.

 

Poi venne il Virus

e la gente fu colta di sorpresa

e morì come le mosche

 

 

 

dopo il 18  maggio del 2020,

i sopravvissuti

tornarono scemi come prima.

 

 

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Gabriele Zarotti.
Published on e-Stories.org on 05/20/2020.

 
 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

More from this category "General" (Poems in english)

Other works from Gabriele Zarotti

Did you like it?
Please have a look at:


Il cimitero di Morel - Gabriele Zarotti (Everyday Life)
Tounge-Twisters - Jutta Walker (General)
Le isole della pace (Übersetzung von Inseln der Ruhe) - Ursula Mori (Life)