Antonio Justel Rodriguez

ODE MISTICA PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLA GIOIA


... piegare, sottomettere e abituare la tristezza o il dolore generale, la sofferenza,
perché la gioia viene e chiama e io la ricevo con i denti e le labbra tremanti,
come se all'improvviso il corpo fosse strano, come se l'abito dell'angoscia
Avrei sempre evitato l'irruzione di cose o eventi belli;
...è così che la gioia quasi fa male, poiché si stringe furiosamente al petto per farsi sentire,
essere riconosciuto e assunto e, in questo modo, parlare;
... e sono, son poche gocce di rugiada viva che appaiono nell'aridità che sono io,
che li prendo e li faccio passare attraverso le fessure dell'essere con cura, non in modo che crescano, no,
ma affinché non muoiano;
... tutto sembra tornare a questo momento in cui rimango fermo, molto immobile e in ascolto di me stesso,
come se il debole bagliore che ho fosse in pericolo, e presto
Contro un mare subdolo di tenebre inaudite,
Ho dovuto ordinare alle forze di crederci in me
e poi amalo di fronte al terrore o terrore del sangue e difendilo.
***
Antonio Justel Rodriguez
https://www.oriondepanthoseas.com
***
 

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Antonio Justel Rodriguez.
Published on e-Stories.org on 10/05/2021.

 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

Does this Poem/Story violate the law or the e-Stories.org submission rules?
Please let us know!

Author: Changes could be made in our members-area!

More from category"General" (Poems)

Other works from Antonio Justel Rodriguez

Did you like it?
Please have a look at:

Guerra entre luz y ocuridad - Antonio Justel Rodriguez (Lyrics)
Tounge-Twisters - Jutta Walker (General)
Switched on and of ....?💔 - Ursula Rischanek (Lovegrief)