Antonio Justel Rodriguez

IL GUARDIANO DELL'ACQUA



 
… sotto le loro aure di rubini e diamanti, che brillavano accecanti, li vidi arrivare;
Ho preso e maneggiato la mia ruvida lingua celtica, e pazienza e coraggio,
e luce ancora da decifrare;
ma con cuore ardente li ho condotti alla sorgente dell'acqua viva,
e da lui bevvero;
[intanto ho innaffiato il mio alloro,
inoltre ho acceso la mia lampada a olio]
… ci salutiamo, proprio accanto al cordolo dell'aria,
dove prospera la rosa più pura e bianca,
dove tutto è un sentiero e i mondi partono in tutte le direzioni;
… Sto vegliando sulla virtù dell'acqua
ed è notte;
gli Arconti di Fuoco bevono all'alba.
***
Antonio Justel Rodriguez
https://www.oriondepanthoseas.com 
***
 

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Antonio Justel Rodriguez.
Published on e-Stories.org on 02/12/2022.

 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

Does this Poem/Story violate the law or the e-Stories.org submission rules?
Please let us know!

Author: Changes could be made in our members-area!

More from category"General" (Poems)

Other works from Antonio Justel Rodriguez

Did you like it?
Please have a look at:

Tesis para el perdˇn - Antonio Justel Rodriguez (Psychological)
Winter Day - Inge Offermann (General)
Le isole della pace (▄bersetzung von Inseln der Ruhe) - Ursula Mori (Life)