Antonio Justel Rodriguez

Autunno nella foresta


... dopo il sublime volo del loro sangue,
La foresta suona ferita;
Sarà la voce della vita che fugge
o il respiro con cui si avvicina alle foglie
La luce che rimane ...?
È anche questo l'anno ...? C'era così tanto ...?
... Vedi, sono stupito e spaventa la bellezza perché non la conosco,
Come, in caso contrario, questo strano modo di lanciare il lavoro del tempo
E questo bagliore che si apre sotto il paradiso?
... ma, nonostante il velo dello stupore,
Forse l'aria non ha odore di tenerezza, fede, rinnovamento e non essere solo?
... e non ci sarà un Dio o una gioia straordinaria, perché vivo,
E per i profondi atri della mia anima, la foresta canta e canta?
***
Antonio Justel Rodríguez
https://www.oriondanthoseas.com
***

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Antonio Justel Rodriguez.
Published on e-Stories.org on 09/17/2023.

 
 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

More from this category "General" (Poems in italian)

Other works from Antonio Justel Rodriguez

Did you like it?
Please have a look at:


RATIONALIZATION OF JOY - Antonio Justel Rodriguez (General)
Chinese Garden - Inge Offermann (General)
A very unusual way.....🌠 - Ursula Rischanek (Love & Romance)