Antonio Justel Rodriguez

POMERIGGIO RAME




…se questo pomeriggio è rame
e di bronzo il vento, le erbe e le grida degli alberi,
Con insolita furia le orde di marzo scagliano le loro asce al cuore;
Sulla pietra, dopo aver lacerato il rumore - a brandelli - la pioggia picchia e batte;
…in un pomeriggio come questo, le finestre rimproverate e incitate, un raggio di luce lontano è un volto amico,
un volo, una speranza, uno splendore di fede, amore e conoscenza infinita;
…ah compagni, ascoltate e non ci sia timore né festa circolare delle ore;
tutti i pomeriggi di rame non valgono il rumore della vita né il lieve tremore di una lacrima;
…nel mio cuore, milioni di lacrime scorrono davanti a queste assi di marzo
da me costruiti e branditi oggi, e questi, quelli che senti o senti, sono i loro duri colpi.
***
Antonio Justel/Orione di Pantheseas
***

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Antonio Justel Rodriguez.
Published on e-Stories.org on 11/23/2023.

 
 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

More from this category "General" (Poems in italian)

Other works from Antonio Justel Rodriguez

Did you like it?
Please have a look at:


Evelina Nez - Antonio Justel Rodriguez (Lyrics)
Chinese Garden - Inge Offermann (General)
I wish... - Jutta Knubel (Friendship)